lunedì 2 gennaio 2017

Un nuovo anno è iniziato

Benvenuto 2017!

Quest'anno non voglio scrivere la solita lista dei buoni propositi, anche perché realmente non è che ne abbia e soprattutto nell'ultimo periodo riesco a metterne in pratica decisamente pochi. Guardando indietro nel vecchio anno, sinceramente poche cose custodirò nel cuore. I piccoli gesti ricevuti e dati senza secondi fini, le persone che hanno voluto esserci davvero e non per apparire agli occhi di qualcun'altro, ma semplicemente per esserci. Gli affetti consolidati, dove non servono parole. Il caffè con la mi cara amica, le nostre chiacchiere e i nostri insuccessi condivisi senza il timore del giudizio. Le parole di conforto di un'altra amica che anche se non vedo più tutti i venerdì sera, so che ci sarà sempre ed io per lei.  
Siamo di passaggio ricordiamocelo!

Quindi se realmente teniamo a qualcuno e la sua assenza ci fa star male, mettiamo da parte orgoglio e prendiamo il telefono. Macchine, case, vestiti, soldi...nulla è più importante degli affetti. L'importante è riconoscere quando sono sinceri, quando sono feriti e spetta a noi ricucirli. Non facciamo sempre le vittime, alziamoci e lottiamo per ciò a cui teniamo davvero. Se andrà male potremo dire di averci provato. E a quel punto capiremo chi vuol esserci davvero. Mi sono accorta che la vita ci mette sempre alla prova, che siamo convinti di sapere sempre cosa faremmo e come in certe situazioni, ma in realtà la maggior parte delle volte, ci sentiamo persi di fronte a situazioni particolari. Probabilmente perché stiamo vivendo in un periodo (forse vale solo per noi che viviamo in grandi città) dove viviamo sempre di corsa, stressati dagli impegni, non lo so... Guardando indietro in quest'anno appena salutato, posso dire che di cose ne sono successe. È stato un anno ricco di cambiamenti cominciati ancora prima che iniziasse. Non importa cosa in particolare, ma grazie ad essi ho capito la donna che voglio continuare ad essere. Ho sempre seguito il mio cuore, e voglio continuare a farlo, ma non voglio più stare al secondo posto. Mi sono sempre fatta in quattro per le persone che ritenevo importanti, per quelle persone alle quali credevo bastasse il mio affetto. No, non voglio scrivere di delusioni delle quali si trovano migliaia di link su Facebook, ma voglio scrivere di me. Io sono una persona che non riesce a non seguire il cuore, che non tollero un'ingiustizia devo sempre difendere chi la subisce, che non sono capace di portare rancore, che non ho bisogno di mille parole... Basta esserci! Ed io ci sono per chi custodisco nel cuore. Potremmo non sentirci per mesi, ma se mi conosci davvero, sai che io ci sono e ci sarò sempre. Ma in quest'anno mi sono accorta che in realtà ciò che per noi è normale, non lo è per gli altri, persino persone che credevi di conoscere, persone per le quali non avresti mai avuto dubbi. Invece mi sbagliavo! Io ho sempre sostenuto l'importanza di parlare, di non dar per scontato nulla, e continuo a crederlo. Quindi mi chiedo perché certe persone, piuttosto che prendere il telefono e parlarti, si ammazzano di seghe mentali, arrivano a conclusioni assurde e giudizi che se in realtà ti conoscessero non penserebbero mai. E per questo, quello che vorrei per questo nuovo anno è vivere con la serenità più assoluta. Basta mettere prima gli altri di me stessa, basta continuare a sperare che gli altri la pensino come me, basta fare ciò che gli altri vorrebbero. Bastaaaa! Basta veramente poco per vivere serenamente. Basterebbe non essere egoisti, basterebbe chiedere scusa se si sbaglia, basterebbe chiedere, parlare, ascoltare... Siamo tutti bravi a fare le vittime, a sentirci subito traditi, ma in pochi in realtà sono capaci di mettersi in discussione, di ammettere di aver sbagliato. Ho visto rapporti distruggersi in pochi istanti, tenuti insieme da falsi discorsi che nessuno è stato capace di ascoltare e soprattutto continuare... sperando che il tempo rimargini le ferite come se fossero sbucciature come da bambini per le quali bastava un cerotto ed aspettare che cicatrizzasse. Ma ci sono cicatrici che non guarisco così e le parole non dette sono le peggiori. Quindi amate, rispettate e rispettatevi perché un'altra cosa che ancora non abbiamo capito è che non siamo eterni e che tutto questo un giorno ci sembrerà così stupido. Solo a certe malattie non c'è soluzione, tutto il resto si può risolvere. L'importante è seguire il cuore! Il mio augurio per me e per le persone che amo è proprio questo.... Serenità! 



sabato 31 dicembre 2016

Piccoli pensieri

Questo è sicuramente l'ultimo post di quest'anno. Volevo mostrarvi gli ultimi lavoretti di questo 2016, piccoli regalini di Natale. Un po' in ritardo lo so, ma spero tanto possano essere di ispirazione per il prossimo.


Questo lavoro mi è stato commissionato da una ragazza che ha un centro estetico, 
voleva regalare alle sue clienti qualcosa di personalizzato e semplice.


Così ecco delle mollette chiudi pacco, ferma carte...
 decisamente personalizzate con nome del negozio e farfalla applicata
 che è il logo del negozio.





Piccola confezione con due farfalline di gesso profumate, sempre con augurio personalizzato







Gessetto profumato a forma di bottone, piccolo pensiero per una persona importante




Ancora gessetti profumati a forma di bottone nelle varie misure.
Richiesta di una cliente come regalo per le sue colleghe 



Ancora gessetti profumati di diverse forme e misure.
Richiesta di un cliente come regalo per le sue colleghe 




E infine, la mia preferita... Chiave con lucchetto a forma di cuore
Piccolo pensiero


E quest'anno i regali, li ho accompagnati con dei biglietti personalizzati
.... e profumati!!







venerdì 30 dicembre 2016

Il castello delle principesse



Come saprete, adesso si usa anche da noi festeggiare la futura mamma con un Baby shower.
Che cos'è? Il Baby shower è una festa in onore della futura mamma in attesa dell'arrivo del suo cucciolo. Insomma quelle bellissime feste che abbiamo sempre visto nel film americani!
Questa torta di pannolini, alla fine trasformatasi in un castello incantato, è il dono per la futura mamma di due splendide gemellini in arrivo. 



Era veramente grande perché oltre a contenere più di 160 pannolini, al suo interno custodiva altri due regali. Un portafotografie (contenuto dentro il portone) e un gioco per la nanna di Noemi e Giulia (inserito al centro del castello). 



Vorrei approfittarne, per ringraziare Stefania che mi ha affidato questo stupendo lavoro, mi ha fatto molto piacere. Sono contenta che anche alla futura mamma sia piaciuto molto.  





giovedì 29 dicembre 2016

Tommaso

Sinceramente Tommaso è nato già da un po', ma per chi mi segue su Facebook e Instagram, già lo sa... E come sempre arrivo tardi a postarvi le foto, e mi scuso. Ma prima della fine di questo 2016 ci tenevo a mostrarvi gli ultimi lavori. Così, se ce la faccio vi posterò un lavoro al giorno.








mercoledì 28 dicembre 2016

Come sempre...

...arrivo tardi per gli auguri!
Quest'anno in particolare il Natale è arrivato decisamente in fretta e sbadatamente si è dimenticato l'atmosfera chissà dove. Nulla, io ci ho provato, ma quest'anno mi spiace molto ammetterlo ma proprio non l'ho sentito. Forse la colpa sarà del fatto che è il primo anno che in casa nostra sanno del grande segreto di questa festa, sarà che quest'anno è il primo anno di cambiamenti in famiglia, ma proprio non l'ho sentito. Ma nonostante tutto, forse è il primo Natale da anni che sono stata finalmente bene, il primo che mi sono preoccupata realmente di star bene io (figli e marito a parte) e non mi sono preoccupata come sempre che gli altri stessero bene. Sono trascorse serenamente, e sono contenta siano già finite. Adesso attendo di poter mandare finalmente a quel paese il 2016 perché è stato un anno decisamente impegnativo. 

Quindi questo mio post brontolone è per augurarvi un 

Felice anno nuovo

spero tanto possiate portare nel cuore i giorni migliori di questo 2016 ed accogliere il nuovo anno con la positività necessaria per affrontarlo. Io sarò sempre qui, a condividere con voi i miei lavori.
Un grosso abbraccio virtuale a tutti voi, 
che costantemente ancora seguite 
la mia latitante presenza sul blog.







sabato 26 novembre 2016

Il tempo vola

Ciao ragazze, ma quanto passa veloce il tempo? A volte, vorrei tornare indietro, per rivivere quei momenti quando sembrava non passare mai, o addirittura fermarlo per assaporare ogni istante di alcuni periodi. Anche quest'anno le vacanze sono passate più o meno bene e con sorprese inaspettate , periodi belli e brutti, insomma...sono volate!! E' arrivato di corsa il nuovo anno scolastico, e senza neanche rendercene conto siamo di nuovo rapite dai mille impegni dei nostri figli. E siamo già quasi a Natale!
Ma vorrei mostrarvi comunque i momenti creativi della mia estate (chi mi segue su Instagram li avrà già visti) e non solo. Alcuni lavori sono finiti, altri messi da parte ed altri nuovi iniziati. 


Collana realizzata con Tricot



I miei scalda collo realizzati con i telai My tricot

Il telaio dritto, con il quale ho realizzato lo scalda collo di mia figlia



e a lei piace usarlo anche così...


Il telaio rotondo con il quale ho realizzato lo scalda collo di mio figlio



Mi sono divertita anche a sperimentare altre tecniche, ma per ora nulla.
Da brava Penelope, ho fatto e poi disfatto. 


Biglietto di auguri per un compagno, visto che il regalo tecnologico...
Ma l'idea non è farina del mio sacco, avevo poco tempo e ho spudaratamente copiato. Chiedo perdono!!
Qui il link 



Come sempre vi ringrazio per la costanza nel seguirmi, ne avete più di me nello scrivere.
Se volete seguirmi in tempo reale: