venerdì 6 aprile 2012

Collezionare Barbie: Serie Holiday

Di collezionisti di Barbie ce ne sono di diverso tipo, chi la colleziona da sempre cercando di aggiudicarsi all'istante ogni nuova creazione in produzione e chi, semplicemente si limita ad acquistare l'edizione più alla mano..la mitica serie Holiday! Realizzata in occasione delle feste Natalizie.
Per chi vuole curiosare ecco il link delle Barbie da collezione ufficiale della Mattel www.barbiecollectible.com
Chi oggi, per la prima volta voglia avvicinarsi a questo collezionismo, come può distinguere quali pezzi valga la pena collezionare? Io personalmente, seguo l'istinto..mi piace e posso permettermela, ma il mio parere in realtà non è da vera e propria collezionista, più che altro da amatrice di Barbie o della bimba che c'è in me. La prima grandissima distinzione va fatta tra le Barbie contenute nella classica scatola rosa detta "pink box" che sono quelle dedicate alle bimbe, al gioco, e quelle destinate al collezionismo. E in questo caso ce ne sono di ogni tipo... in porcellana, vestite da grandi designers e stilisti. Comunque sia, il valore di una Barbie si determina in base a:
  • lo stato di conservazione della bambola, non deve essere spettinata o sporca o aver perso il colorito originale della carnagione. Ancor meglio se non sia stata usata per giocare;
  • la condizione della scatola, senza alcun dubbio deve essere originale e integra;
  • le varianti rispetto alla produzione seriale: acquistano valore nel tempo (es. una variante di colore di una Barbie normalmente prodotta in versione caucasica); a volte determinate anche da errori di produzione, ma bisogna fare attenzione ai falsi!
  • la serie di appartenenza, se è limitata e numerata sicuramente la quotazione cresce.
Una classificazione generale viene fatta in base al mondo della moda:
  • Barbie "Vintage": anni '50-'60, pesantemente truccata, con pettinatura a coda di cavallo.
  • Barbie "Mod": anni '70-'80, con make-up leggero, quasi adolescenziale.
  • Barbie degli Anni Ottanta: non hanno un nome complessivo che le classifichi. Tra queste sono state prodotte Barbie da collezione.
  • Barbie degli Anni Novanta: sono quelle più propriamente contemporanee.
Sicuramente il mercato americano è più facilitato al collezionismo della nostra beniamina, anche solo per il fatto che ad aiutare i collezionisti a orientarsi, sono in vendita sul mercato (più difficilmente reperibili in Italia) delle guide per la giusta quotazione, in particolare di quelle prodotte entro il 1972, anno oltre il quale una Barbie si considera "contemporanea". Queste guide offrono descrizioni dettagliate delle Barbie dei diversi periodi e aiutano nel riconoscimento dei falsi. I falsi si dividono in due categorie: bambole che assomigliano alla Barbie, ( non Mattel ) e i falsi veri e propri, creati cioè con intenzioni "dolose": Barbie vendute come intatte ma in realtà ritoccate, ad esempio nella capigliatura; Barbie con una testa appartenente a un periodo più ricercato, (ad es. Vintage), montata su un altro corpo (es. Mod). Una curiosità: le Barbie arrivano sul mercato italiano molto più tardi che sul mercato americano; talvolta alcune serie limitate, vanno a ruba negli Stati Uniti e non arrivano affatto sul mercato italiano. Abbiamo quindi visto, che di Barbie da collezione ce ne sono di diverse serie, io oggi vorrei parlarvi della più comune: la serie Holiday, realizzata dal 1989 in occasione delle festività Natalizie.
La prima della serie, messa in vendita appunto nel 1988 indossa un abito rosso, e al tempo costava circa 50.000 delle vecchie lire. Mentre oggi chi la ricerca per completare la propria collezione deve sborsare una bella cifra, in quanto grazie alla sua rarità quasi introvabile, la sua quotazione sale...


1988        

                                                                       
1989     1990     1991     1992     1993     1994     1995     1996     1997     

1998     1999     2000     2001     2002     2003     2004     2005     2006 

    2007     2008     2009     2010     

2011 





8 commenti:

  1. Ciao Dada! Che post interessante... chissa' che lavorone che c'e' dietro al tuo articolo.

    Sei ufficialmente invitato a partecipare al mio Linky Party. Il tema? La Primavera e i suoi colori. Ti aspetto! Topogina

    http://cecrisicecrisi.blogspot.it/2012/04/linky-party-by-topogina-2-la-primavera.html

    RispondiElimina
  2. Ciao Alex, grazie è un post che ho scritto tempo fa sul mio blog sulle Barbie che ho deciso di chiudere così stò spostando tutto di qua. Grazie dell'invito cercherò di partecipare. A presto

    RispondiElimina
  3. Ciao! Io ho molte barbie oogetti come casa camper, piscina idromassaggio e macchina da scrivere. Voi sapete a chi mi posso rivolgere per venderle?! Ciao grazie.Jessica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jessica, sicuramente se le metti in vendita su eBay annunci, che è gratuito le vendi. Conosco alcuni forum di appassionati di Barbiere, ma non amano molto chi si iscrive solo per vendere. A presto!

      Elimina
  4. Vorrei sapere a quanto è valutata la barbi del 1988 , e se fosse senza la sua scatola originale vale ancora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Manuela, sinceramente io non sono esperta di valutazioni, ma guardando online ho trovato questo:
      http://www.ilmaestro.it/catalogo.htm
      Ti dico già, che senza scatola vale sicuramente perde valore
      Spero di esserti stata utile.
      A presto!

      Elimina